4 grandi lezioni dal viaggiare da soli in Medio Oriente

4 grandi lezioni dal viaggiare da soli in Medio Oriente

Luglio 5, 2021 0 Di Phenixseo

Questa serie è una serie di aneddoti di prima mano di un’esperta viaggiatrice solista che ha viaggiato in 50 paesi nell’ultimo decennio. Priyanka Juneja sta anche finendo il suo MBA e un Master in Studi Internazionali a Wharton ed è la fondatrice di @hera.travel, una piattaforma per consentire alle donne di viaggiare senza paura.

1. Ti distinguerai

1. Ti distinguerai

Ricordo distintamente il mio volo dal Cairo al Bahrain. Era tardi. Ero oltremodo stanco e quel giorno avevo già attraversato l’Egitto in aereo. Non vedevo l’ora di rannicchiarmi nel mio angusto sedile dell’aereo e cercare di riposarmi un po’. Dopotutto, avevo ancora un altro volo dal Bahrain a Muscat. Assonnato, mi sono imbarcato sul volo e ho sentito immediatamente il sangue gelarsi. Salendo sull’aereo, ho notato che non solo ero l’unica donna che viaggiava da sola, ma ero anche l’unica donna a non indossare il niqab. È difficile esprimere a parole l’esatta sensazione, ma sapere che tutti gli occhi erano puntati su di me mentre mi avvicinavo al mio posto mi ha fatto venire la pelle d’oca. Mi sono distinta e tutti lo sapevano.

Una volta seduto al mio posto, non meno di tre uomini si sono alzati per aiutarmi a sistemare la valigia. Nel momento in cui mi sono seduto, l’uomo accanto a me mi ha fatto un sorriso gentile e si è allungato per allacciarmi la cintura di sicurezza. Gli ho gentilmente detto che stavo bene e che sarei stato in grado di gestire. Sembrava volesse protestare ma ha finito per voltarmi le spalle.

Dopo che tutti si sono sistemati e l’assistente di volo è venuto al citofono per dare le normali istruzioni prima del decollo, ho passato un po’ di tempo a cercare di capire perché ero così scosso. Sapere che ero l’unica donna sull’aereo che viaggiava da sola mi faceva sentire a disagio, ma c’era dell’altro. Alla fine mi sono reso conto che stavo sperimentando una dissonanza cognitiva in cui due parti del mio cervello si scontravano e lottavano per trovare una soluzione.

Da un lato, ho capito la situazione da un contesto culturale e che l’uomo accanto a me che ha cercato di allacciarmi la cintura di sicurezza per me non intendeva cattive intenzioni; ma dall’altro, come viaggiatrice sola, mi era sempre stato insegnato a essere consapevole di ciò che mi circondava, a tenere d’occhio i miei effetti personali e ad essere scettico nei confronti di chiunque cercasse di avvicinarmi. Come avrei dovuto conciliare queste due nozioni contraddittorie?

2. Non sarà senza le sue sfide

2. Non sarà senza le sue sfide

Il fatto è che viaggiare come donna in Medio Oriente non è privo di sfide. Prima di tutto, a seconda di dove vieni, potresti sentirti completamente fuori dalla tua zona di comfort, dato che culturalmente è probabilmente diverso da quello a cui sei abituato a casa. In secondo luogo, come viaggiatrice solitaria, ti distinguerai.

In tutto l’Egitto, ho attirato l’attenzione. È stato difficile trovare qualcuno di cui mi fidassi e da qualche parte mi sentissi a mio agio, anche se avevo un paio di guide turistiche che facevano di tutto per garantire la mia sicurezza. È interessante notare che c’erano molti locali che pensavano che fossi egiziano (sono di origine indiana) e che attiravano sguardi extra. Ho visto persone che cercavano di capirmi quando ho scosso la testa che no, non parlo arabo. L’attenzione in più ha aggiunto un altro strato di disagio al viaggio. Ci sono stati momenti in cui ero esausto per il fatto di stare in guardia e momenti in cui era quasi troppo da gestire.

3. Accenderà i tuoi sensi

3. Accenderà i tuoi sensi

Racconto queste sfide non per dissuadervi dal viaggiare in Medio Oriente, ma per evidenziare alcune delle situazioni uniche che le donne possono affrontare quando viaggiano in diverse regioni. Nonostante le sue sfide, ci sono tanti motivi incredibili per viaggiare in questa zona. È un’opportunità per essere immersi in un mondo che probabilmente sarà completamente diverso dal tuo. È un’opportunità per accendere i tuoi sensi, dall’aria densa di spezie sconosciute e frammenti di conversazioni in arabo dolce alla musica che ti avvolge fino al midollo. C’è la possibilità di vivere la storia stessa di cui hai letto nei libri di testo, il cibo che spingerà la tua tavolozza a un livello completamente nuovo e altre vivaci componenti culturali che ti faranno solo desiderare di esplorare più della regione.

Ci sono posti come Dahab, la gemma nascosta dell’Egitto con alcuni dei migliori snorkeling che abbia mai fatto e alcune delle persone più gentili che abbia mai incontrato.

C’è Beirut che oltre ad avere così tanto da offrire ha alcuni dei cibi più appetitosi a cui penso ancora (manakish, knefeh e falafel).

C’è anche Dubai, un’interessante giustapposizione di moderno e tradizionale, e un’affascinante opportunità per osservare l’evoluzione di una società.

4. Trova una guida locale fidata

4. Trova una guida locale fidata

Con una tale ricchezza di esperienze da vivere in questa regione, i paesi dovrebbero considerare prioritario concentrarsi su come possono migliorare la sicurezza e il comfort delle donne e, a loro volta, essere in grado di attrarre più viaggiatori singoli. Ad esempio, avere due guide turistiche in Egitto di cui potermi fidare è stato inestimabile per la mia esperienza e mi ha permesso di rilassarmi un po’ sapendo che si stavano prendendo cura di me. Entrambe queste guide sono state consigliate dagli hotel in cui alloggiavo, ma non tutti gli hotel hanno necessariamente questa opzione. Per alcuni viaggiatori, questo è il principale elemento di differenziazione tra un buon viaggio e un viaggio che impedisce loro di tornare nella regione.

C’è l’opportunità di fornire informazioni chiave sulla sicurezza per le donne come guide turistiche fidate per renderlo più facilmente accessibile ai futuri viaggiatori. C’è anche bisogno di più iniziative incentrate sulle donne e della capacità di collegare le donne che viaggiano nelle stesse città. Proprio per questo ho fondato Hera. Questa piattaforma di viaggio per sole donne cerca di fornire raccomandazioni dettagliate sulla sicurezza e connettere i viaggiatori che visitano lo stesso luogo nello stesso momento.

Le donne affermano costantemente che quando viaggiano da sole non si sentono a proprio agio nel fare nulla dopo il tramonto. Pertanto, ci perdiamo una varietà di esperienze quando viaggiamo. C’è un’opportunità per cambiarlo non solo in Medio Oriente, ma in tutto il settore dei viaggi in generale.

Nonostante le sue sfide, ci sono così tanti incredibili motivi per viaggiare in Medio Oriente. È un’opportunità per essere immersi in un mondo che probabilmente sarà completamente diverso dal tuo.

Angolo dei viaggiatori professionisti

Angolo dei viaggiatori professionisti

Questa sezione fornisce suggerimenti per viaggiare da soli in Medio Oriente. La cosa più importante è fare le tue ricerche in anticipo. Questo è assolutamente necessario.

Articoli consigliati:

Cosa devo sapere per viaggiare da soli?

Ecco alcuni consigli di sicurezza per viaggiare da soli:

  • Fai i compiti prima di arrivare. …
  • Scegli gli alloggi giusti. …
  • Credi in te stesso. …
  • Porta con te una buona identificazione, in più di un posto. …
  • Attieniti ai luoghi aperti e pubblici, soprattutto di notte.
  • Trasuda fiducia. …
  • Evita di apparire come un turista. …
  • Lascia gli oggetti di valore a casa.

Il viaggio in solitaria è una buona idea?

Un singolo viaggio può essere un’esperienza potente e che cambia la vita. … I viaggi da soli sono un’occasione ideale per il relax e l’edonismo. Puoi riposare come desideri, padroneggiando appieno il tuo tempo. Sei tu stesso a sopportare le conseguenze delle decisioni sbagliate, ma non hai nemmeno bisogno di condividere quelle buone con nessuno.

Cosa puoi imparare dai viaggi in solitaria?

32 lezioni che impari viaggiando da solo in giro per il mondo

  • Odi stare da solo. …
  • Ti piace stare da solo. …
  • Esperienze > materiali. …
  • La qualità batte la quantità. …
  • Impara una nuova lingua. …
  • Impari ad amare te stesso. …
  • Smetti di preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te. …
  • Ammetti il ​​tuo successo e i tuoi errori.

Viaggiare da soli è divertente?

Viaggiare da soli ti permette di essere più presente e aperto a ciò che ti circonda. Incontrerai più persone: sarai visto come più accessibile. … Viaggiare da soli è divertente, stimolante, vivido ed esilarante. Realizzare che hai quello che serve per essere la tua guida è un brivido noto solo ai viaggiatori singoli.

Perché viaggiare da soli è fantastico?

Certo, viaggiare con gli amici o la famiglia è divertente perché tutti insieme possono sperimentare cose nuove e condividere i ricordi per sempre. Ma viaggiare da soli significa che non devi seguire la decisione di un gruppo per tour, ristoranti e alloggi, offrendoti la massima flessibilità e controllo sui tuoi piani.

Com’è viaggiare da soli?

Potresti non rendertene conto, ma una volta che sei in grado di farti viaggiare da solo, sfidando te stesso e andando contro le tue paure e negatività, sei diventato una versione migliore di te stesso. Prenderete una decisione più veloce e migliore. Imparerai a fare affidamento su te stesso e non sugli altri. … Non sei più vincolato dalla tua paura.

Come si chiama una persona che viaggia da sola?

itinerante Aggiungi alla lista Condividi. … Peripatetico è anche un sostantivo per una persona che viaggia da un luogo all’altro o si sposta molto.

È strano andare in vacanza da soli?

Non è affatto strano viaggiare da soli, è solo che ti piace la tua libertà. Forse è ancora meglio scoprire una destinazione viaggiando da soli, solo perché sei l’unico a scegliere cosa vuoi vedere o cosa fare.

Devo fare un viaggio da solo?

Sebbene viaggiare da soli non sia pericoloso, è decisamente meno sicuro che viaggiare con altre persone, rendendo il problema della sicurezza un "contro" di viaggiare da soli. Sei più vulnerabile quando sei da solo perché devi solo prenderti cura di te.

Viaggiare da soli è un’esperienza arricchente?

Viaggiare da soli può senza dubbio essere un’esperienza bella e arricchente che può portarti fuori dalla tua zona di comfort e vedere il mondo. Ci sono un sacco di professionisti! Ma se pensi che i contro superino i pro per te, allora va bene lo stesso: fai ciò che ti rende felice.

Perché non dovresti viaggiare da solo?

Viaggiare da soli ti costringerà ad affrontare alcune avversità che potresti non essere abituato a vivere, come dover affrontare momenti di solitudine in terra straniera. Potresti anche finire per parlare con persone con personalità molto diverse a cui non sei abituato, provare cose nuove per la prima volta o mangiare cibi che non conosci.

Dove dovrebbe andare in vacanza un ragazzo single?

I posti migliori in cui viaggiare per uomini single

  • Rio de Janeiro.
  • Ibiza.
  • Montréal.
  • Miami.
  • San Giovanni.
  • Las Vegas.
  • Cancún.
  • Barcellona.

Il viaggio da soli è costoso?

Il viaggio da soli può essere un po’ (o molto) più costoso a seconda di come si viaggia, ma può diventare qualcosa di più economico. Sì, richiederà un po’ più di pianificazione, ma alla fine sarai felice che una piccola ricerca in più non ti impedirà di partire per la tua prossima avventura da solista!

Sources :