Perché abbiamo smesso di parlare: esplorare dove la lingua del patrimonio della tua famiglia è stata persa e come rivitalizzarla

Perché abbiamo smesso di parlare: esplorare dove la lingua del patrimonio della tua famiglia è stata persa e come rivitalizzarla

Ottobre 4, 2021 Off Di Phenixseo

Informativa completa: questo post contiene link di affiliazione. ?

Come molti di noi, ho passato l’ultimo anno e pochi mesi a sognare solo viaggi esotici che abbiano la capacità di immergere culturalmente me e i miei compagni di viaggio. È stato solo attraverso la conversazione e libri come “Under the Light of the Italian Moon” di Jennifer Anton che sono stato in grado di farlo.

Non vedo l’ora di saltare di nuovo sullo stagno mentre il mondo si riapre in sicurezza.

Sono americano. Mentre le mie radici sono lontane in tutta Europa, gli straordinari, le ricette che portano le tue papille gustative direttamente in un ristorante di Urbino sono state leggermente modificate. Le lingue esotiche che ami ascoltare mentre ti godi quel pasto si sono perse rapidamente, nel giro di una generazione, dall’arrivo dei miei bisnonni.

È stato attraverso la mia educazione nella storia, rivisitazioni storiche come il libro sopra citato e conversazioni con i miei nonni che ho iniziato a capire perché.

Ti sei mai chiesto perché sei monolingue?

Ti sei mai chiesto perché sei monolingue?

Crescendo, mi è stato insegnato che vivo nel grande crogiolo. Eppure, dove sono cresciuto in particolare, era difficile pensare che fosse vero.

Una delle tante cose che mi ha trattenuto dal sentirmi così è stato il modo in cui le mie orecchie si sono drizzate per l’eccitazione quando ho sentito una lingua diversa dall’inglese. Perché era una rarità in un paese di grande immigrazione?

Come hanno affermato in modo così eloquente Rumbaut e Massey, “Il grande paradosso americano è che mentre gli Stati Uniti sono stati storicamente caratterizzati da una grande diversità linguistica spinta dall’immigrazione, sono stati anche una zona di estinzione linguistica in cui le lingue immigrate muoiono per essere sostituite dall’inglese monolingue”.

Parlando con i miei nonni, sono stato in grado di comprendere la prospettiva personale dietro tali generi storici che leggiamo.

Che si tratti di acclimatazione alla “vita americana”, trasferimento lontano dalla famiglia che parlava la tua lingua madre, o forze politiche sociali, sembra che la ricerca e le esperienze vissute vadano nella stessa direzione: l’immigrazione guida la diversità linguistica e in tempi storici in cui l’immigrazione era fermati, siamo diventati nel complesso più monolingue.

Mentre gli aspetti culturali possono sopravvivere per alcune generazioni, Calvin Veltman ha concluso che in assenza di immigrazione, tutte le lingue non inglesi alla fine si estinguerebbero, di solito abbastanza rapidamente.

Quindi per quanto mi riguarda, essendo un americano di terza generazione, non c’è da meravigliarsi se non entro a casa dei miei nonni dicendo ciao, ciao o ciao anche se i loro genitori erano italiani, tedeschi e spagnoli.

Mentre aspettiamo le nostre prossime esperienze di viaggio, ti incoraggio a scoprire perché sei monolingue, se lo sei, invece di accettarlo come una norma e sfidarlo!

Scopri dove è morta la tua lingua di origine

Scopri dove è morta la tua lingua di origine

Chiedi a un parente più anziano. Più ti avvicini al momento in cui una linea specifica della tua famiglia è immigrata, meglio è.

Usa i registri del censimento. Prima di parlare con i miei nonni, ho setacciato Ancestry.com e altri documenti pubblici o ecclesiastici per viaggiare con i miei antenati “attraverso lo stagno”.

Sono stato in grado di vedere la risposta dei miei bisnonni ai cambiamenti sociali e politici mentre il mio bisnonno modificava il suo nome per essere più “americanizzato” da Ciro a Jerry. Questo è ciò che ha stimolato una tale conversazione con mio nonno.

In assenza di risorse, lascia vagare la tua immaginazione. Se ti trovi in ​​un vero vicolo cieco, lascia vagare la mente in base ai fatti semplicistici che conosci.

In nome del desiderio di rivitalizzare la tua lingua di origine o semplicemente imparare alcune frasi, supponi che le tue radici siano vere (o testale attraverso un sito web del DNA) e scegli una lingua di origine da esplorare che susciterà semplicemente interesse.

Come rivitalizzare la tua lingua di origine

Come rivitalizzare la tua lingua di origine

Dillo! Dal giorno 1…

… Come ci piace dire a Fluent in 3 Months.

Usalo a casa tua, con i tuoi cari e i tuoi figli. Raccogli alcune frasi ove possibile. Lascia che i tuoi antenati continuino a vivere nel modo in cui inizi la cena ogni sera, Mangia! Magari organizza una serata di gioco in famiglia e comunica solo usando la lingua di destinazione.

Le possibilità sono infinite per introdurre la tua lingua ancestrale nella tua casa.

Unisciti a una comunità linguistica

Sono sempre stupito dalle numerose località da cui si uniscono i nostri Fluent in 3 Months Challengers.

Attraverso le connessioni in una comunità linguistica, potresti scoprire che qualcuno sta imparando una lingua perché si è trasferito per lavoro… proprio vicino alla città natale di un antenato!

In un mondo così connesso digitalmente, e venendo fuori da un momento in cui così tanti si affidavano a quelle connessioni digitali per la socializzazione, ti incoraggio a fare questo salto e a trovare una comunità o madrelingua.

iTalki e Preply sono risorse popolari nella comunità linguistica.

Scarica le app, ascolta i podcast, tutto ciò che puoi fare mentre vai al lavoro o mentre sei fuori per una breve passeggiata. Ogni piccolo aiuto. Personalmente mi piace molto *Coffee Break Italian su Radio Lingua Network per assicurarmi di non perdere l’italiano di base che conosco. Anche il check-in veloce su DuoLingo fa molto.

Leggi un libro con inserimento in lingua madre

Una delle tante cose che ho amato di “Under the Light of the Italian Moon” di Jennifer Antron è stata che, pur essendo prevalentemente in inglese, inseriva frasi in italiano che mi riportavano alla memoria di essere in Italia o mi lasciavano girare al glossario.

Un linguaggio leggermente inserito come questo ha mantenuto la trama fluida, ha aggiunto alla caratterizzazione e mi ha immerso mentre rispolverava il mio italiano. Proprio come impariamo i mondi e il linguaggio costruiti dagli autori nella finzione, come Harry Potter…

Raccogliere frasi dai nostri personaggi di lingua straniera più amati può essere un ottimo punto di partenza per gli amanti dei libri e gli introversi.

Prenota il tuo prossimo viaggio

Anche se attualmente ti senti più al sicuro negli Stati Uniti, mi viene sempre in mente che ci sono città in cui le famiglie sono immigrate insieme e hanno mantenuto le loro radici abbastanza bene.

Helena, Georgia… Leavenworth, Washington… St. Augustine, Florida… Venice, California… Frankenmuth, Michigan… Ci sono molte città negli Stati Uniti con una forte influenza negli Stati Uniti.

Se ho imparato qualcosa nell’ultimo anno, è che le esperienze culturali che stiamo cercando non devono necessariamente essere a un oceano di distanza. Possono iniziare esplorando chi siamo e rivitalizzando le nostre radici ancestrali attraverso il potere di diventare più che monolingui.

I tre elementi più critici della competenza di comunicazione interculturale sono la conoscenza, le abilità e le attitudini.

Quali sono i vantaggi della competenza interculturale?

Quali sono i vantaggi della competenza interculturale?

I quattro principali vantaggi della comunicazione interculturale includono: comunità più sane, aumento del commercio internazionale, nazionale e locale, riduzione dei conflitti e crescita personale attraverso una maggiore tolleranza.

Che cos’è la competenza interculturale e perché è importante? Che cos’è la competenza interculturale e perché è importante? … La competenza interculturale è una risorsa preziosa in un mondo sempre più globalizzato in cui è più probabile che interagiamo con persone di culture e paesi diversi che sono stati plasmati da valori, credenze ed esperienze diversi.

Perché è importante insegnare la competenza interculturale?

La competenza interculturale è la capacità di comunicare in modo efficace e appropriato con studenti che sono linguisticamente e culturalmente diversi da noi. È un’abilità importante per gli insegnanti che vogliono sostenere più profondamente e affermare i diversi studenti nelle loro classi.

Qual è l’importanza di migliorare la competenza interculturale nella nostra società?

Le competenze interculturali sono importanti per le aziende per diversi motivi. Non solo danno ai dipendenti una migliore comprensione del loro posto di lavoro e dei colleghi, ma li aiutano anche ad adattarsi a nuovi ambienti di lavoro e a prevenire lo shock culturale, migliorando al contempo la loro consapevolezza culturale, conoscenza e abilità pratiche.

Perché la competenza interculturale è importante nell’istruzione?

La competenza nell’insegnamento interculturale consente agli istruttori di colmare le differenze culturali, linguistiche o di altro tipo in classe, comunicare con successo tra culture disciplinari (Dimitrov, 2012) e stabilire relazioni significative con e tra gli studenti al fine di facilitare l’apprendimento e promuovere …

Qual è l’importanza di migliorare la competenza interculturale nella nostra società?

Le competenze interculturali sono importanti per le aziende per diversi motivi. Non solo danno ai dipendenti una migliore comprensione del loro posto di lavoro e dei colleghi, ma li aiutano anche ad adattarsi a nuovi ambienti di lavoro e a prevenire lo shock culturale, migliorando al contempo la loro consapevolezza culturale, conoscenza e abilità pratiche.

Perché è importante migliorare la comunicazione interculturale?

La comunicazione interculturale offre la capacità di confrontarsi tra culture, che è sempre più importante man mano che il mondo diventa più piccolo. Rimpicciolirsi non significa che il mondo sta diventando identico, significa avere sempre più contatti con persone culturalmente diverse.

Quali sono le quattro componenti della competenza interculturale?

Quali sono le quattro componenti della competenza interculturale?

Fantini [11] ha diviso la competenza interculturale in quattro dimensioni che sono conoscenza interculturale, attitudine interculturale, abilità interculturale e consapevolezza interculturale. Conoscenza interculturale: questa dimensione è considerata anche l’aspetto concettuale della competenza interculturale [10].

Quali sono le caratteristiche che definiscono la competenza interculturale? La competenza interculturale può essere definita come “la capacità di sviluppare conoscenze, abilità e attitudini mirate che portano a comportamenti e comunicazioni visibili, efficaci e appropriati nelle interazioni interculturali”. (Progetto prospettive globali).

Quali sono i cinque elementi della competenza interculturale secondo M Byram?

Byram afferma che la competenza interculturale consiste di cinque elementi principali, o ‘savoir’, come li chiama lui: vol. 2 n. 1 Arte. 9 Ragnhild Elisabeth Lund 16/2 2008 © adno.no Acta Didactica Norge Page 3 • Atteggiamenti (savoir être) • Conoscenze (savoir) • Competenze di interpretazione e relazione (savoir comprendre) • Competenze di . ..

Quali sono gli esempi di interculturalità?

La definizione di interculturale è qualcosa che si verifica tra persone di culture diverse, inclusi diversi gruppi religiosi o persone di diverse origini nazionali. Un festival che celebra le culture francese, svedese, messicana e spagnola è un esempio di festival interculturale.

Quali sono gli esempi di competenza interculturale?

  • rispetto e apprezzamento di altre culture, visioni del mondo e stili di comunicazione.
  • una comprensione dei comportamenti, dei costumi culturali e dei modi di pensare degli altri, indipendentemente da quanto insoliti o strani possano apparire.

Quali sono le componenti della competenza interculturale?

“Le componenti della competenza interculturale sono conoscenze, abilità e attitudini, integrate dai valori che una persona possiede come parte dell’appartenenza a un certo numero di gruppi sociali. Questi valori sono anche rappresentativi delle identità sociali di una persona.

Quali sono le componenti fondamentali della competenza di comunicazione interculturale?

Vale a dire, la competenza comunicativa interculturale comprende tre dimensioni: motivazione, conoscenza e abilità.

Quali sono i quattro livelli di competenza nella comunicazione interculturale?

Fantini [11] ha diviso la competenza interculturale in quattro dimensioni che sono conoscenza interculturale, attitudine interculturale, abilità interculturale e consapevolezza interculturale.

Quali sono le quattro barriere alla comunicazione interculturale?

Ci sono quattro barriere alla comunicazione interculturale (Hybels & Weaver, 2009). Queste barriere, vale a dire l’etnocentrismo, gli stereotipi, il pregiudizio e la discriminazione, implicano la formazione di credenze o giudizi su un’altra cultura anche prima che avvenga la comunicazione.

Che cos’è la competenza nella comunicazione interculturale?

Che cos’è la competenza interculturale e perché è importante? La competenza interculturale è la capacità di funzionare efficacemente attraverso le culture, di pensare e agire in modo appropriato e di comunicare e lavorare con persone di diversa estrazione culturale, in patria o all’estero.

Come promuovere la comunicazione interculturale in classe?

8 strategie per insegnare la comunicazione interculturale attraverso…

  • L’importanza delle competenze di comunicazione interculturale. …
  • Strategie didattiche in classe. …
  • Promuovere l’apprendimento cooperativo. …
  • Utilizza il gioco di ruolo prima e dopo la visione. …
  • Istruzione basata su richiesta di supporto. …
  • Integrare l’istruzione basata su attività con la differenziazione.

Perché la comunicazione interculturale è importante nelle scuole? La comunicazione interculturale è, quindi, un’abilità chiave sia per la diplomazia tradizionale che per la diplomazia educativa perché aiuta a collegare la comprensione tra gruppi caratterizzati da culture diverse, comprese le organizzazioni, le discipline, i settori, le comunità, i sistemi sociali e politici e le nazioni.

In che modo le scuole possono promuovere la comprensione interculturale?

Queste azioni includono: incoraggiare le amicizie interculturali; organizzare periodi di studio all’estero; organizzare per gli studenti un contatto interculturale basato su Internet; stabilire collegamenti e partenariati scuola-comunità; incoraggiare e sostenere la riflessione critica degli studenti sulle loro esperienze interculturali e su …

Cosa rende speciale la comunicazione interculturale?

La comunicazione interculturale richiede anche la comprensione del fatto che culture diverse hanno costumi, standard, costumi sociali e persino modelli di pensiero diversi. Infine, buone capacità di comunicazione interculturale richiedono la disponibilità ad accettare le differenze e ad adattarsi ad esse.

Perché è importante la comunicazione culturale? Imparare a comunicare con individui diversi richiederà una consapevolezza più profonda delle proprie convinzioni, supposizioni e comportamenti. I vantaggi di un’efficace comunicazione interculturale – relazioni più solide, prestazioni migliorate e maggiore soddisfazione dei dipendenti – varranno la pena.

Cos’è la comunicazione interculturale e perché è importante?

La comunicazione interculturale offre la capacità di confrontarsi tra culture, che è sempre più importante man mano che il mondo diventa più piccolo. Rimpicciolirsi non significa che il mondo sta diventando identico, significa avere sempre più contatti con persone culturalmente diverse.

Che cos’è la comunicazione intraculturale?

Samovar e Porter (2001) hanno sostenuto che la “comunicazione intraculturale” è il tipo di comunicazione che avviene tra membri della stessa cultura dominante, ma con valori leggermente diversi, rispetto alla “comunicazione interculturale” che è la comunicazione tra due o più culture distinte.

Cos’è la comunicazione interculturale Perché è importante?

La formazione alla comunicazione interculturale è incredibilmente importante per abbattere le barriere culturali e creare consapevolezza delle norme culturali, oltre a migliorare l’autoconsapevolezza e le capacità di comunicazione.

Qual è lo scopo della comunicazione interculturale?

Lo scopo principale della comunicazione interculturale è aumentare la comprensione dei fenomeni di comunicazione mediati culturalmente. All’interno di questo obiettivo, ci sono tre distinti filoni di ricerca: cultura specifica, cultura generale e interazione interculturale.

Qual è lo scopo dell’apprendimento interculturale?

È un modo per comprendere le loro differenze per imparare a rispettare la propria individualità e promuovere la pace nella società. In secondo luogo, l’apprendimento interculturale aiuta a inculcare valori come empatia, apertura mentale, rispetto e inclusività.

Qual è l’essenza della comunicazione interculturale?

Oltre alla lingua, la comunicazione interculturale si concentra sugli attributi sociali, sui modelli di pensiero e sulle culture di diversi gruppi di persone. Implica anche la comprensione delle diverse culture, lingue e costumi delle persone di altri paesi.

Perché è importante conoscere la propria cultura?

Imparare a riconoscere e comprendere le altre culture riconoscendo la propria. La consapevolezza della nostra cultura è importante, perché può impedirci di proiettare i nostri valori sugli altri. Proiezione, in questo senso, significa la tendenza a pensare che altre persone stiano facendo qualcosa per le stesse ragioni che faremmo noi.

Cosa significa essere consapevoli della propria cultura? La consapevolezza culturale include: Comprendere come le persone acquisiscono le loro culture e il ruolo importante della cultura nelle identità personali, nei modi di vita e nella salute mentale e fisica degli individui e delle comunità; Essere consapevoli dei propri valori, convinzioni, percezioni e pregiudizi formati culturalmente.

In che modo la cultura influisce sulla vita delle persone?

La nostra cultura modella il modo in cui lavoriamo e giochiamo e fa la differenza nel modo in cui vediamo noi stessi e gli altri. Influenza i nostri valori, ciò che consideriamo giusto e sbagliato. È così che la società in cui viviamo influenza le nostre scelte. Ma le nostre scelte possono anche influenzare gli altri e, in definitiva, contribuire a plasmare la nostra società.

Che cos’è la cultura e come influenza la propria vita?

Definita in modo generico, la cultura si riferisce ai valori, alle credenze e alle norme condivisi di un gruppo specifico di persone. La cultura, quindi, influenza il modo in cui impariamo, viviamo e ci comportiamo. Per questo motivo, molti teorici ritengono che la cultura sia un importante modellatore della nostra personalità.

Che ruolo ha la cultura nella tua vita?

Oltre al suo valore intrinseco, la cultura offre importanti benefici sociali ed economici. Con un apprendimento e una salute migliori, una maggiore tolleranza e opportunità di stare insieme agli altri, la cultura migliora la nostra qualità della vita e aumenta il benessere generale sia per gli individui che per le comunità.

Qual è l’importanza delle culture?

Oltre al suo valore intrinseco, la cultura offre importanti benefici sociali ed economici. Con un apprendimento e una salute migliori, una maggiore tolleranza e opportunità di stare insieme agli altri, la cultura migliora la nostra qualità della vita e aumenta il benessere generale sia per gli individui che per le comunità.

Quelles sont les caractéristiques de la culture ?

Ses caractéristiques principalis: la culture s’adresse à toute activité humaine, elle est action vécue par les personnes (penser, sentir, agir) … elle est partagée par una pluralité de personnes: manières de penser, sentir, agir, considered comme ideali o normali.

Qual è il ruolo della cultura?

Élément vital d’une société dynamique, la culture s’exprime dans la manière de raconter nos histoires, de fêter, de nous rappeler le passé, de nous divertir et d’imaginer l’avenir. … Outre sa valeur intrinsèque, la culture apporte de précieux avantages sur le plan social et économique.

Quali sono le caratteristiche della comunicazione interculturale?

Le caratteristiche della comunicazione interculturale includono conoscenza, pazienza, empatia, apertura mentale e tolleranza.

Quali sono i concetti chiave della comunicazione interculturale? Oltre alla lingua, la comunicazione interculturale si concentra sugli attributi sociali, sui modelli di pensiero e sulle culture di diversi gruppi di persone. Implica anche la comprensione delle diverse culture, lingue e costumi delle persone di altri paesi.

Quali sono i tipi di comunicazione interculturale?

Esistono fondamentalmente due tipi di comunicazione interculturale: comunicazione verbale e comunicazione non verbale. La comunicazione verbale consiste in parole usate per comunicare messaggi, mentre la comunicazione non verbale è gesti che danno messaggi.

Quali sono le 3 comunicazioni interculturali?

Esempio: l’opuscolo/guida include tutte e tre le parti dello sviluppo della comunicazione interculturale: conoscenze, abilità e attitudini.

Quali sono i quattro elementi della comunicazione interculturale?

Si distinguono quindi quattro principali forme di comunicazione interculturale: diretta, indiretta, indiretta e diretta.

Quali sono le 3 comunicazioni interculturali?

Esempio: l’opuscolo/guida include tutte e tre le parti dello sviluppo della comunicazione interculturale: conoscenze, abilità e attitudini.

Quali sono le tre comunicazioni interculturali?

I quattro approcci principali allo studio della comunicazione interculturale sono: scienze sociali, interpretativo, critico e dialettico. Fin dal suo primo sviluppo, la comunicazione interculturale è stata un campo interdisciplinare.

Quali sono i tre concetti chiave delle relazioni interculturali?

Tre prospettive sulla comunicazione interculturale Uno studio sulla comunicazione culturale e interculturale ha individuato tre prospettive, che sono l’approccio indigeno, l’approccio culturale e l’approccio interculturale.

Sources :