Tecnico informatico.....la professione del futuro

Tecnico informatico…..la professione del futuro

Rispondere al bisogno sempre più urgente del mercato del lavoro, creare figure professionali da spendere subito in azienda o supportare le aziende, creare le prospettive per un futuro professionale che possa crescere, svilupparsi e specializzarsi a partire da una base di conoscenze trasversali e operative: sono queste le caratteristiche che contraddistinguono il tecnico informatico in Istruzione e Formazione Professionale (IeFp) voluto dall’amministrazione regionale e amministrato dal Progetto Formativo. & # XD;

Il nuovo progetto è sicuramente stimolante e si rivolge a giovani curiosi, attratti dalle nuove tecnologie e soprattutto desiderosi di trovare soluzioni per gli altri. Scherzando, durante la presentazione al pubblico è stato detto che chi parteciperà a questo corso il primo anno imparerà a risolvere i problemi tecnologici dei parenti, il secondo sarà chiamato da amici per riparare Computer, reti e cellulari, il secondo essere chiamato da amici per riparare computer, reti e telefoni cellulari. mentre il terzo lavorerà in azienda per imparare a comunicare con clienti reali e il quarto sarà impiegato da aziende o società di servizi per lavorare. & # xD;

Dal punto di vista organizzativo, gli investimenti con cui Progetto Formazione è davvero grande per dotare le proprie aule delle migliori tecnologie per permettere ai bambini di imparare e vivere al meglio. & # xD;

L’accesso che verrà dato al corso è invertito rispetto al consueto modello didattico: regolando i computer, costruendo reti, configurando sistemi e programmi, gli studenti impareranno teoria, lingue e altri argomenti. Invece di passare dalla conoscenza alla conoscenza, inizieremo a imparare a fare e poi a conoscere. & # XD;

Per arricchire questa esperienza sono stati siglati accordi con aziende come InVa e accordi con Confindustria e aziende internazionali come Festo, che metteranno a disposizione dei giovani le proprie competenze. Inoltre sono previsti stage di 400 ore in azienda, partecipazione a fiere internazionali come Digital Innovation Day, certificazione delle competenze digitali e, per il quarto anno, esperienza all’estero. & # xD;

Funzionalmente, quindi, il corso, della durata di 4 anni con esame finale per il conseguimento del diploma di Perito Informatico, è rivolto a giovani in uscita dalla scuola media superiore (licenza) o studenti, prevalentemente minorenni, già iscritti a percorsi di scuola secondaria superiore o IFP in il contesto di trasferimento/transizioni. & # xD;

Oltre ai temi comuni dei percorsi formativi quali l’area linguistica (italiano, francese, inglese), matematica, scienze e tecnologie e storico-sociale, saranno trattati come programmazione i moduli delle competenze tecnico-professionali del settore. logica, installazione e manutenzione di dispositivi informatici (HW e SW), installazione e gestione di reti informatiche o elaborazione di banche dati. & # xD;

L’utilizzo di laboratori informatici attrezzati e all’avanguardia, l’insegnamento incentrato sull’esperienza pratica – grazie anche alle 1700 ore di stage in aziende locali – e le competenze fornite dal know-how (esperienza) del progetto . le aziende partner permetteranno ai ragazzi/ragazze di poter acquisire una professionalità spendibile subito alla fine del corso & # xD;

Il corso prevede un impegno dal lunedì al venerdì la mattina 8.30 – 13.30 con due ritorni il pomeriggio 14.00 – 16.30 a settimana) e si svolgerà presso la sede del Progetto Formativo a Pollein (località dell’Autoporto) facilmente raggiungibile con i mezzi locali riga (riga 8). & # xD;

Gli studenti potranno inoltre usufruire del servizio di sostituzione mensa presso sedi convenzionate sul territorio. & # XD;

Gli studenti interessati ad immatricolarsi al primo anno potranno immatricolarsi all’anno scolastico 2022/2023 attraverso il servizio regionale di formazione on line attivo dal 10 gennaio al 4 febbraio 2022. & # xD;

Per maggiori dettagli sull’itinerario e informazioni relative anche al passaggio da altre istituzioni educative – che potrà avvenire anche dopo la scadenza del 4 febbraio – contattare il 331/1371704 dal lunedì al venerdì (dalle ore 9.00 alle ore 12.00 oppure dalle ore 14.00 alle ore 17.00) oppure a la mail info@progettoformazione.org

Sources :